Novara

Novara provincia italiana nel nord-ovest dell’Italia. La sua densità abitativa di poco più di 100.000 la rende la seconda città più popolosa del Piemonte dopo Torino e la seconda più grande area urbana della regione Piemonte con 190.000 abitanti.

È un crocevia centrale per il traffico commerciale tra le rotte da Milano a Torino e da Genova alla Svizzera.

Novara si trova tra i fiumi Agogna e Terdoppio nel nord-est del Piemonte a circa 38 km da Milano e 95 km da Torino.

Chiunque abbia un background linguistico romantico può probabilmente decifrare un po ‘il significato del nome “Novara”.

È formato da “Nov”, che significa “nuovo”, e “Aria”, che è il nome usato per la regione circostante.

È situato su strade perpendicolari tipiche del modo in cui gli antichi romani disponevano le loro città.

Dopo che Napoleone passò di qui, Novara divenne la capitale del Dipartimento dell’Agogna, ma fu poi messo nella Casa Savoia nel 1814.

Nel 1821, fu il luogo della battaglia tra truppe sarde e piemontesi, di cui i sardi erano vittorioso. La battaglia di Novara nel 1849, l’esercito sardo fu sconfitto dall’esercito austriaco. Questa sconfitta è vista da alcuni come l’inizio del movimento di unificazione italiano.

Un decreto del 1859 ha creato la provincia di Novara, che comprende quindi le attuali province di Vercelli, Biella e Verbano-Cusio-Ossola.

Al momento dell’unificazione nel 1861, Novara aveva una popolazione di circa 25.000. L’industrializzazione del XX secolo ha aumentato la popolazione della città a poco più di 100.000 al giorno d’oggi.

 

Castello Sforzesco a Novara
Come in molte città italiane, ci sono due aree per vedere le principali attrazioni della città.

Le città più grandi erano circondate da mura cittadine ad un certo punto.

Dopo che le mura furono abbattute, la città crebbe. Pertanto, le aree all’interno delle mura della città vecchia e al di fuori dei suoi antichi confini di solito ospitano due distinte tasche di storia e architettura.

Novara non fa eccezione a questo fenomeno. Il centro storico costituisce il centro “storico”. Secondo la norma, Novara una volta aveva un muro di cinta, che fu demolito per consentire alla città di crescere. Delle antiche mura rimangono solo la Barriera Albertina, un complesso di due edifici che costituivano la porta d’ingresso della città. Questo era il passaggio richiesto per coloro che viaggiavano da Torino a Milano.

Dopo la caduta delle mura, l’attuale baluardi prese il suo posto. Il baluardi è i viali alberati che circondano il centro storico della città.

 

La cupola della Basilica di San Gaudenzio è il simbolo della città. Si trova a 121 metri. Insieme al campanile, rende l’intera Basilica una figura

chiave fin dai tempi della sua costruzione nel 1888.

La Cattedrale è il cuore spirituale di Novara. Progettato da Alessandro Antonelli, si trova esattamente dove si trovava il tempio di Giove ai tempi dei romani. Il Battistero paleocristiano, l’edificio più antico di Novara, si affaccia sulla Cattedrale.

Anche in prossimità di questi complessi è il cortile del Broletto. Il Broletto è lo storico luogo di incontro del consiglio comunale, il centro della vita politica della città.

Il Palazzo del Podesta e il Palazzetto dei Paratici si affacciano entrambi sul cortile del Broletto.

Gli edifici ospitano il Museo Civico e la Galleria d’Arte Moderna e il Palazzo del Consiglio Comunale.

Piazza Cesare Battisti segna il centro esatto della città. Per i cittadini è conosciuta come Piazza delle Erbe, o “Piazza delle erbe”.

Palazzo Natta-Isola, sede della provincia e della prefettura di Novara, si trova in Piazza Giacomo Matteotti.

Il pezzo distintivo di questa struttura è la sua torre dell’orologio. Lungo la via di collegamento

Fratelli Roselli si trova Palazzo Cabrino, sede ufficiale degli uffici amministrativi della città.

Nell’antica pianificazione romana, un cardo era un insieme di strade orientate a nord-sud in città e campi militari.

Era il centro economico ed era fiancheggiato da negozi, commercianti e venditori. Tale era anche a Novara.

Oggi quel cardo corrisponde direttamente ai giorni nostri, Corso Italia e Corso Cavour.

Castello di Galliate, Novara
Statue di Vittorio Emanuele II si trovano in molti luoghi in Italia e anche a Novara. La statua equestre di Vittorio Emanuele II si trova qui nella piazza più grande della città, Piazza Martiri della Liberta. Il Castello Visconteo-Sforzesco, costruito dai duchi Visconti e Sforza, e il Teatro Coccia, sovrintendono a Piazza Martiri. Il Castello è circondato da uno dei più grandi giardini pubblici di Novara, l’Allea.

Altre piazze degne di nota sono il Largo Cavour, dominato dall’omonima statua; Piazza Garibaldi, la piazza di fronte alla stazione ferroviaria, con la statua dell’eroe; Piazza Gramsci, che ospita la statua di Icaro.

Questo è tutto all’interno del centro storico. Fuori dal vecchio centro storico sono la Chiesa del Sacro Cuore, la chiesa di San Nazzaro della Costa e l’ossario di Bicocca. L’ossario ricorda i caduti dei soldati della storica battaglia tra piemontesi e austriaci nel 1849.

Inoltre, degna di nota è la chiesa di Santa Maria delle Grazie, che fu costruita nel 1477 e il cui interno è costituito da un’unica navata con cappelle laterali e dipinti attribuiti ad artisti del XV secolo.

Novara ha anche la sua quota di festival durante tutto l’anno. Il 22 gennaio ricorre la festa di San Gaudenzio, il suo santo patrono.

Puoi visitare la tomba del santo e concederti i marroni di Cuneo o le castagne arrostite. La Giornata della Liberazione, il 25 aprile, viene celebrata qui e in altri luoghi del Paese, per celebrare il movimento di resistenza e i partigiani locali che hanno preso parte alle attività di resistenza.

La svolta del nuovo secolo ha generato due nuovi festival, Giovani Espressioni e Novara Gospel Festival. Giovani Espressioni è un festival musicale rivolto a giovani musicisti emergenti. C’è anche un concorso che si tiene ogni anno, come modo per concentrarsi su nuove band. Il Gospel Festival è composto da workshop, tour locali e concerti gospel nel teatro principale della città.

A causa della sua vicinanza a Milano alcune aziende con sede a Milano hanno uffici a Novara. Inoltre, qui risiedono l’economia riso, mais, metallurgia, prodotti farmaceutici, banche e assicurazioni.

Il Blog

Autunno, una nuova primavera

L’autunno, come dice il detto, è una seconda primavera in cui ogni foglia è un fiore. I colori dell'autunno sono tra i più belli che possiamo ammirare durante l’anno e sarebbe un peccato non poterli ammirare direttamente nel nostro giardino. Ecco allora una selezione...

leggi tutto

Progettare il giardino ispirandosi alla natura

Il design dei giardini è considerato spesso un aspetto meramente decorativo. In realtà il giardino dovrebbe essere visto come un contenitore verde, ispirato alla natura, di componenti che parlano al suo utilizzatore o visitatore, che racconta il gusto e senso estetico...

leggi tutto

Il giardinaggio come terapia

Molteplici studi testimoniano come stare all’aria aperta in luoghi meravigliosi e dedicarsi ad attività come il giardinaggio sortisca svariati effetti benefici sul nostro corpo e sulla nostra mente che si possono riassumere, nell’ambito della psicologia, nella cura...

leggi tutto
Summary
Service Type
Progettazione giardini Milano e provincia
Area
Milano
Description
Progettare il vostro giardino con Maggioni Giardini significa affidarsi all’esperienza quarantennale di professionisti affermati nel settore della progettazione, realizzazione e manutenzione di giardini ed esterni.